HOME

HOME

 

MESSE PROPRIE
DELLA CHIESA CAPUANA


promulgate a norma dei Decreti del Concilio Vaticano II, da:
TOMMASO LEONETTI
Arcivescovo di Capua

Capua – 1977

 

 

Sacerdoti e Fedeli dilettissimi


«Il sommo Sacerdote della nuova ed eterna Alleanza, Cristo Gesù, prendendo la natura umana, ha introdotto in questo esilio terrestre quell'inno che viene eternamente cantato nelle sedi celesti. Egli unisce a Sè tutta la Comunità degli uomini, e se l'associa nell'elevare questo divino canto di lode ». «Quando poi...sono Sacerdoti o altri a ciò deputati dalla Chiesa, o anche i fedeli che pregano insieme nella forma approvata, allora è veramente la voce della stessa Sposa che parla allo Sposo, anzi è anche la preghiera che Cristo unito al suo Corpo eleva al Padre» (Cone. Vat. II Costo S. Litur. 83-84).


Era necessario procedere alla riforma ed alla approvazione del « Proprio» di questa nostra Diocesi per la Liturgia delle Ore e per la S. Messa. Ed ora ve lo presentiamo.
Esso fu preparato da un' apposita Commissione di studio, presieduta dal Rev.mo Mons. Antonio Guerriero, Decano del Rev.mo Capitolo Cattedrale, e steso dal Primicerio Mons. Umberto D'Aquino: a tutti esprimiamo sensi di viva gratitudine per quest'opera, che ha meritato l'approvazione della Sede Apostolica.
E' appena il caso di rilevare che in ossequio alle disposizioni della stessa Santa Sede:
 

1 - nel nuovo nostro Calendario «il grado della celebrazione per i vari giorni, è quello che corrisponde al criterio di ordinamento del Calendario generale»;
 

2 - nei singoli luoghi e chiese il grado si uniformerà alle norme generali, p.e. per le memorie dei «Patroni locali» delle «Dedicazioni delle Chiese locali»;
 

3 - nelle Messe non vengono indicate letture appropriate perché, quando si cele-bra una «memoria» si dovrebbe seguire il Lezionario feriale. Occorrendo, nel Calendario annuale, potrà essere fatta un'indicazione di letture appropriate, come suggerimento pastorale della Commissione Liturgica Diocesana.


«Dio è Spirito; e coloro che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità». Così insegna Gesù medesimo. Una Liturgia celebrata senza la doverosa attenzione, riverenza, compostezza, non riuscirebbe gradita al Signore; mentre, celebrata «digne, attente ac devote» è il canale più ordinario e più fecondo di tutte le grazie, che Dio largisce ai popoli (cfr. Massillon, 10 Disc. Sinod.).

Ed invero, come insegna S. Giovanni Crisostomo (Hom. de Orat.) «grande protezione è la preghiera, in specie la preghiera liturgica:
l'ho ripetuto più volte e non cesserò di ripeterlo: grande protezione è la preghiera».

Il «proprio» diocesano riguarda quasi esclusivamente i Santi della Diocesi, che hanno avuto - ed hanno nel Cielo - particolari legami con la Diocesi: ricordiamo sempre l'affermazione di S. Agostino: «Le onoranze tributate ai Santi allora soltanto sono vere celebrazioni, quando si seguono gli esempi dei Santi ». Iddio conceda a noi e a tutti la grazia di farlo: con l'aiuto della Benedizione che invochiamo su tutti con grande affetto.


Dato a Capua, il 12 marzo 1977.

 † Tommaso, Arcivescovo
  

Uffici propri della Chiesa di Capua

 

 

5 febbraio

S. Agata, vergine e martire Patrona principale della città di Capua:

 

In Città

 

Solennità

Fuori Città

 

Memoria

 

 

 

15 febbraio

I Santi Vescovi della Chiesa di Capua:

Memoria

 

 

 

1 settembre

S. Prisco, Vescovo e martire Primo Vescovo della città di Capua:

Memoria

 

 

 

7 settembre

Tutti i Santi martiri della Chiesa di Capua:

Memoria

 

 

 

17 settembre

S. Roberto Bellarmino, Vescovo Patrono principale della Diocesi:

Festa

 

 

 

5 ottobre

B. Raimondo da Capua, Sacerdote:

Memoria

 

 

 

16 ottobre

S. Vittore, Vescovo:

Memoria

 

 

 

30 ottobre

S. Germano, Vescovo:

Memoria

 

 

 

19 novembre

Anniversario della Dedicazione della Cattedrale:

 

In Cattedrale

 

Solennità

In Diocesi

 

Festa

 

 

 

9 dicembre

Anniversario della Dedicazione della propria Chiesa:

Solennità

 

 

 

26 dicembre

S. Stefano Protomartire Patrono secondario della Diocesi:

Festa