NATO PER   AREA ACCOGLIENZA   CONSULENZA DI PSICOLOGIA INDIVIDUALE   CONSULENZE DI PSICOLOGIA PER LA FAMIGLIA   AREA SANITARIA   CONSULENZA LEGALE   SPORTELLO FAMIGLIE ADOTTIVE   GRUPPI
 
NATO PER...

• Offrire BENESSERE psichico, fisico, sociale e spirituale a ogni persona e a ogni famiglia, soprattutto con disagi economici, nella quale ciascuno impari ad esercitare la propria libertà, responsabilità e capacità di scelta, diventando così una comunità capace non solo di aprirsi alla vita ma di relazionarsi anche con la società.
PRENDERSI CURA DI SÉ E DELL’ALTRO
• Portare avanti una gravidanza.
• Superare o migliorare disagi psicologici personali come stress, lutti, separazioni, crisi di lavoro o di coppia.
• Aiutare il dialogo nella coppia e nella relazione genitori – figli. Il Consultorio Diocesano opera in un territorio dove sono presenti le strutture pubbliche sanitarie (consultorio pubblico, ambulatorio di igiene mentale, assistenti sociali presso il comune) ma sono disorganizzate e gli operatori sanitari cambiano frequentemente, per cui è difficile assicurare una continuità. In più, nel consultorio pubblico, le visite ginecologiche non sono complete, perché non effettuano le ecografie, come invece si dovrebbe fare.

Punta innanzitutto all’accoglienza dei bisogni e dei disagi delle famiglie appartenenti alle classi sociali più deboli ed emarginate, sia italiane che straniere.

Particolare attenzione è rivolta alla donna, nei suoi momenti più fragili, come la gravidanza, e verso la coppia e la famiglia in toto.

Per tale motivo, la gravidanza e il post-gravidanza sono oggetto particolare di cura con consulenze specialistiche, e con assistenza continua da parte di un gruppo di operatori sociali del nostro consultorio.

ULTERIORI FINALITÀ

1) Un’attenzione particolare è volta alla donna (sia italiana che immigrata) nel suo specifico e difficile ruolo di madre, che diventa oggetto di cura degli operatori attraverso le varie consulenze. Compito del consultorio è proporsi come riferimento per accogliere queste donne in questa delicata fase della loro vita, favorendo le condizioni per una scelta di accoglienza alla vita.
2) Necessità di un’azione di educazione degli adolescenti e dei giovani alla vita, alla sessualità, all’affettività, all’amore (partecipazione ai corsi di preparazione al matrimonio, oppure interventi nelle scuole), sia attraverso interventi destinati a loro, sia attraverso iniziative proposte ai loro educatori.
3) Accoglienza dei bisogni dei minori in situazioni di disagio, direttamente rivolto ai minori oppure attraverso il sostegno alla genitorialità con psicoterapie o consulenze personali o familiari.
4) Costruzione di una rete con il territorio, attraverso gli enti pubblici e le associazioni di volontariato sociale o culturale.


A tal fine ci sono:
Ambulatorio sanitario di

ginecologia – ostetricia
• ecografia in ginecologia e ostetricia
• ecografia internistica
• neurologia – psichiatria
• Consulenza sulla procreazione responsabile e regolazione naturale della fertilità Consulenze di psicologia
• individuale
• di coppia
• per la famiglia Consulenza legale o Gruppo di aiuto degli Alcolisti Anonimi o Gruppo di aiuto dei Giocatori d’Azzardo o Sportello per le Adozioni o Gruppo di solidarietà per i primi soccorsi di aiuto economico, come viveri o indumenti per bimbi.


Operano in maniera del tutto volontaria PROFESSIONISTI nel campo medico e psicologico.

C’è la Segreteria aperta ogni pomeriggio dalle 16:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì per informazioni e per poter prenotare consulenze o visite mediche
Tel. 0823/797788
Via Galatina, 160 – Santa Maria Capua Vetere
Torna su
AREA ACCOGLIENZA      
ANALISI DELLA DOMANDA

L’Accoglienza è rivolta alle persone e alle famiglie che riconoscono la necessità di un accompagnamento professionale che possa aiutarle a ritrovare le risorse per far fronte al disagio del momento.
L’accoglienza prevede la risposta telefonica che spesso è il primo approccio.
Segue l’inserimento in una lista d’attesa.
Al momento del primo colloquio l’operatore telefona all’utente per fissare un appuntamento.
Il counsellor è il professionista che opera il discernimento per la scelta della tipologia di professionista a cui inviarlo. Il colloquio, fissato previo appuntamento telefonico, ha la durata di circa un’ora e ha la funzione di:
a) Accogliere e ascoltare la persona e/o la famiglia;
b) Individuare il disagio;
c) Compilare la cartella socio-assistenziale;
d) Inviare/accompagnare l’utente.  
Torna su
CONSULENZA DI PSICOLOGIA INDIVIDUALE    

Riguardano serie di incontri psicologici per la diagnosi delle seguenti patologie:

- Disturbi d'Ansia
L'ansia è uno stato psicologico che ha come caratteristiche una serie di sensazioni come ad esempio la preoccupazione, la paura, la percezione di perdere il controllo.
- Disturbo del Controllo degli Impulsi
Si parla di Disturbi del Controllo degli Impulsi quando una persona non riesce a resistere ai suoi impulsi, che vive come tentazioni e desideri.
- Disturbi del Sonno
Si parla di Disturbi del Sonno quando si verificano alterazioni nel normale ciclo di sonno e veglia, problemi durante il sonno, difficoltà ad addormentarsi.
- Disturbi Alimentari
I Disturbi alimentari sono caratterizzati da una grave alterazione nei comportamenti alimentari, nella percezione del corpo, delle sue dimensioni e del peso.
- Disturbi dell'Umore
I Disturbi dell'Umore sono caratterizzati da un'alterazione dell'umore che rende difficile la vita sociale, affettiva e lavorativa della persona che ne soffre.
- Disturbi di Personalità
Con il termine Personalità si intende l'insieme dei comportamenti di un individuo, il suo modo di percepire se stesso, gli altri e la realtà, il modo.
- Disturbi dell'Infanzia
L'infanzia è un periodo meraviglioso, determinante per lo sviluppo della persona e anche per questo molto delicato. A volte può presentare.
- Psicosi (Disturbi Psicotici)
I Disturbi Psicotici sono disturbi mentali caratterizzati da una dissociazione nella psiche che provoca: perdita di coscienza della propria.
- Disturbi Somatoformi
Si parla di Disturbi Somatoformi quando una persona lamenta dolori e sintomi fisici che le creano notevole disagio nella vita di tutti i giorni e le fanno.
- Dipendenze patologiche: uso di sostanze, alcol, gioco d’azzardo, cyber dipendenze.

Alla diagnosi segue un’indicazione di trattamento terapeutico con un professionista del centro.
Riguardano problematiche relative alla coniugalità o alla genitorialità. Anche in questo caso all’analisi della domanda e alla diagnosi segue un’indicazione di trattamento terapeutico. Rispetto alla coniugalità e alla genitorialità le problematiche riguardano:
- Difficoltà di comunicazione;
- Disturbi nella sfera sessuale; -
 Fertilità; - Svincolo dalle famiglie d’origine;
- Difficoltà nell’allevamento e nell’educazione dei figli;
- Problematiche di co-dipendenza;
- Depressione di coppia.
Torna su
CONSULENZE DI PSICOLOGIA PER LA FAMIGLIA    

Le problematiche riguardano:

- Difficoltà di comunicazione;
- Disagi relazionali fra genitori e figli;
- Analisi dei contesti familiari;
- Famiglie conflittuali e aggressività/violenze nei contesti domestici;
- Stile alimentare e qualità di vita nella famiglia;
- Disagi connessi a presenza di disabilità;
- Problematiche e difficoltà di adattamento in famiglie con problemi oncologici.
 
Torna su
AREA SANITARIA      

INSEGNAMENTO DEL METODO BILLINGS DI REGOLAZIONE NATURALE DELLA FERTILITÀ

L’esperienza dell’insegnamento di questo metodo di regolazione naturale della fertilità presso il consultorio diocesano “Centro Famiglia”, nell’arco di questi 10 anni ci ha fatto incontrare:
Coppie di fidanzati che durante la preparazione al matrimonio sentono di confrontare la loro sessualità con il magistero della chiesa.
• Coppie di sposi che, spinti dalla fede, cercano di conciliare la paternità responsabile con una visione non contraccettiva ma di rispetto del proprio corpo e del corpo dell’altro, come dono reciproco e di apertura alla vita.
• Coppie che scelgono tale regolazione naturale per motivi ecologici.
• Coppie che cercano una gravidanza che magari dopo molti tentativi di fecondazione assistita o comunque di indagini e terapia sfibranti cercano una risposta nel rispetto della propria fertilità
.
Tutte queste coppie, all’inizio, arrivano scettiche ma, cominciando il percorso di conoscenza della propria fertilità, iniziano a sperimentare prima di tutto un dialogo nuovo nella coppia, un rispetto reciproco più profondo e pian piano si assiste a un cambiamento di mentalità nella coppia, in cui la fertilità viene vista come un dono.  
 
CONSULENZA LEGALE      

La legge dei Consultori non ha previsto la figura del Consulente Legale, ma l’aumento del numero delle richieste di separazione, di divorzio, di violenze, di conviventi o unioni di fatto ha spinto il Consultorio Diocesano a richiedere tale figura. Il Consulente Legale è, prima di tutto, un giurista che però basa il suo intervento su riferimenti etici, religiosi, sociali. Offre accoglienza e ascolto agli utenti a cui viene offerto un servizio informativo, chiarificatore e orientativo rispetto alle richieste legali. Si tratta di una consulenza di primo livello, quindi senza patrocinio. Compito principale è quello di aiutare la persona ad assumere le scelte che servono al suo caso. Richieste:
1) Diritti e doveri nelle separazioni
2) Le procedure di separazione e divorzio
3) Le varie condizioni di affidamento della prole
4) I diritti e i doveri dei genitori verso i figli
5) I diritti dei figli
6) Possibilità di dichiarazione di nullità del matrimonio, ecc.  
Torna su
SPORTELLO FAMIGLIE ADOTTIVE    

Il Consultorio offre un servizio di consulenza e orientamento sull’adozione, attraverso il quale l’utente può richiedere tutte le informazioni relative all’adozione nazionale ed internazionale.
Il nostro consultorio si basa sulla collaborazione con l’Associazione Nazionale A.I.B.I. e si pone come punto di riferimento concreto al quale rivolgersi e sul quale contare per un sostegno qualificato sotto il profilo non solo informativo ma anche psicologico e legale.
Torna su
GRUPPI      
GRUPPI DI AUTO

Fiore all’occhiello del consultorio è la presenza di due gruppi di auto aiuto: Alcolisti Anonimi e Giocatori d’Azzardo. Il ritrovarsi ogni settimana tra persone con lo stesso disagio psicologico aiuta a raccontarsi e a prendere consapevolezza delle cause che hanno portato a tale dipendenza e anche a intravedere una via d’uscita.
Sperimentare come alcuni compagni di viaggio siano già a buon punto nella gestione di tale disagio è di grande aiuto e stimolo a non arrendersi e ad andare avanti. Ci sono momenti d’incontro anche per i familiari degli appartenenti a tali di gruppi di auto aiuto.  
GRUPPI DISOLIDARIETA'

Nato per aiutare in particolare le donne che hanno deciso di portare avanti la gravidanza nonostante le gravi difficoltà ma anche per sostenere tali donne dopo il parto. Si tratta di un accompagnamento fatto di ascolto e affiancamento che cercano di sostenerle da un punto di vista psicologico e sanitario.
Si cerca anche di intervenire con piccoli aiuti concreti, come viveri, indumenti per neonati o beni di prima necessità attraverso una rete con altri enti di volontariato.  
Torna su
 
LINK UTILI
    Avvenire online | Edicola Diretta | TG | Rassegna | Sito
Diretta | Rassegna  | Sito Rai Religione Cattolica A Sua Immagine
Osservatore Romano Radio Vaticana Agenzia SIR